Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
hamburger overlay

Insulina e diabete di tipo 2: 5 cose da sapere

Il tuo professionista sanitario di riferimento ti ha parlato dell’insulina? Questo argomento suscita nelle persone dubbi e sentimenti contrastanti, spesso a causa di falsi miti. Di seguito sono illustrati 5 fatti da ricordare.

  1. Il diabete è un problema legato all’insulina, non al glucosio. In realtà non è il glucosio a causare il diabete. I pazienti affetti da diabete di tipo 2 non producono una quantità sufficiente di insulina, oppure il loro organismo non è in grado di utilizzarla in modo corretto, ragion per cui non sono in grado di metabolizzare il cibo che assumono. A volte è necessaria l’insulina per risolvere un problema di insulina.
  2. Il passaggio all’insulina è una cosa normale per la maggior parte delle persone con diabete. Se devi assumere l’insulina, non devi pensare di non essere stato all’altezza di gestire il diabete. Infatti è una malattia progressiva e, anche se la glicemia viene gestita in modo impeccabile, con il passare del tempo il corpo tende a produrre meno insulina o a non utilizzarla correttamente. Con probabilità, il diabete progredisce fino a un punto tale che l’assunzione di farmaci orali o di altre terapia abbinate non è più efficace nel mantenere i livelli di glucosio in un range sicuro. Infatti, la maggior parte dei soggetti con diabete di tipo 2 inizia ad assumere insulina 5-10 anni dopo la diagnosi.
  3. Gli altri farmaci per il diabete di tipo 2 non sono come l’insulina. Le pillole da assumere per bocca o altri farmaci tramite iniezione non sono come l’insulina, infatti aiutano semplicemente il tuo corpo a utilizzare l’insulina già prodotta naturalmente. L’insulina non può essere assunta per via orale perché verrebbe distrutta dai succhi gastrici prima che possa essere assorbita nel flusso sanguigno. Per questo motivo viene iniettata sottocute.
  4. Le iniezioni di insulina non sono così dolorose come si possa pensare. A nessuno piacciono le iniezioni, ma molte persone restano sorprese quando scoprono che sono più semplici del previsto.
  5. L’insulina non è responsabile dei problemi ai piedi, agli occhi o ad altre parti del corpo. Forse avrai sentito dire che qualcuno ha avuto problemi agli occhi o ai piedi dopo avere iniziato ad assumere insulina. Quel che è certo è che l’insulina non è stata la causa. Infatti prima si inizia ad assumerla, più è possibile evitare o ritardare l’insorgenza di queste possibili complicanze.

Molte persone con diabete ritengono che il passaggio all’insulina abbia degli effetti positivi. Dopotutto, grazie a un migliore controllo della glicemia si ha più energia e ci si sente complessivamente meglio. Perciò, è vero che la tua vita potrebbe cambiare, ma in meglio.

(citazione/immagine)
La maggior parte dei soggetti con diabete di tipo 2 inizia ad assumere insulina 5-10 anni dopo la diagnosi.

(inserto/citazione)
Un ostacolo è spesso un punto di partenza.

Condividi

Registrato sotto: